Contatore Visite

023405
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Scorsa Settimana
Questo Mese
Mese Passato
Tutti i Giorni
45
21
883
21141
2347
5057
23405

Your IP: 54.90.207.75
2017-12-12 12:24

La Missione

La Missione

 

L’associazione ha, inoltre, lo scopo di:

  1. a) promuovere e sostenere iniziative a favore dei diabetici e delle loro famiglie;
  2. b) favorire la conoscenza del diabete fra tutta la popolazione;
  3. c) intrattenere rapporti con enti pubblici e privati per stimolare l’impegno delle istituzioni e reperire risorse per una migliore assistenza alle persone affette da diabete mellito;
  4. d) promuovere la prevenzione primaria e favorire l’autogestione della malattia in modo da migliorare la qualità della vita delle persone affette da diabete mellito;
  5. f) promuovere l’informazione sulle nuove prospettive di cura;
  6. g) promuovere il reciproco sostegno “Self–helper” (auto aiuto).

L’associazione, fra l’altro:

  - organizza corsi di formazione per i familiari e le persone affette da diabete mellito, finalizzati alla autogestione della malattia, promuovendo la figura del “diabetico guida”;

  -  organizza un servizio di front–office aperto a tutta la popolazione;

  -  promuove iniziative culturali, ricreative e sportive;

  - collabora a progetti di ricerca scientifica, organizza incontri e convegni di aggiornamento scientifico;

  -  organizza e/o collabora alla programmazione di eventi e incontri centrati sulla prevenzione in collaborazione con le varie figure professionali operanti nel settore diabetologico;

  - sostiene gruppi di auto-mutuo-aiuto nell’ambito diabetologico.

L’associazione si propone di:

  - divulgare la conoscenza della malattia in rapporto al diabete e alla sua prevenzione; di instaurare un legame fra i diabetici per uno scambio di esperienze ed un aiuto reciproco su come affrontare le implicazioni psicofisiche della malattia; di tenere informati i diabetici sugli sviluppi della terapia per ottenere indicazioni utili nei differenti stadi della malattia stessa e particolarmente nelle sue varie complicazioni collaterali;

  - assistere i soci dal punto di vista medico, sociale, professionale e familiare.

----Scopo dell’associazione è anche quello di erogare prestazioni con continuità al fine di contribuire alla prevenzione e alla rimozione di situazioni di bisogno della persona e della collettività

----L’associazione si avvale di ogni strumento utile al raggiungimento degli scopi sociali, ed in particolare, della collaborazione degli Enti pubblici e privati, anche attraverso la stipula di apposite convenzioni ai sensi dell’articolo 7 della Legge n. 266/1991 e successive modificazioni, e tramite la partecipazione a altre associazioni, società o enti aventi scopi analoghi o connessi ai propri.

----L’associazione potrà inoltre svolgere qualsiasi altra attività culturale o ricreativa e compiere ogni operazione economica o finanziaria, mobiliare o immobiliare purché operi per il raggiungimento dei propri fini istituzionali. In particolar modo, l’associazione nel divulgare e sostenere l’esercizio di attività sportive a scopo terapeutico, può aderire a manifestazioni e iniziative sportive organizzate a favore e con il contributo dei propri aderenti.

----Tutte le prestazioni fornite agli associati sono gratuite.

----L’associazione, per il conseguimento dello scopo sociale, si avvarrà, in modo determinante e prevalente, delle prestazioni personali, volontarie e gratuite dei propri aderenti.

----L’associazione potrà avvalersi delle prestazioni di lavoratori dipendenti o autonomi occorrenti a qualificare o specializzare le attività svolte e nei limiti necessari al loro funzionamento.

----Le prestazioni fornite dall’associazione saranno a beneficio della generalità della popolazione e non riservate esclusivamente agli associati.

----L’associazione è apolitica, apartitica e non persegue scopi di lucro ed è costituita da persone affette da diabete mellito, familiari ed amici sostenitori.

----L’associazione intende collaborare con tutte le strutture diabetologiche dell’area fiorentina, che potranno fornire i necessari supporti tecnico-scientifici utili alla realizzazione degli scopi associativi.

----L’associazione ha per scopo primario la divulgazione scientifica, l’educazione sociale, la ricerca di possibili soluzioni dei problemi attinenti al diabete.

----L’associazione ha, inoltre, lo scopo di:

  1. a) promuovere e sostenere iniziative a favore dei diabetici e delle loro famiglie;
  2. b) favorire la conoscenza del diabete fra tutta la popolazione;
  3. c) intrattenere rapporti con enti pubblici e privati per stimolare l’impegno delle istituzioni e reperire risorse per una migliore assistenza alle persone affette da diabete mellito;
  4. d) promuovere la prevenzione primaria e favorire l’autogestione della malattia in modo da migliorare la qualità della vita delle persone affette da diabete mellito;
  5. f) promuovere l’informazione sulle nuove prospettive di cura;
  6. g) promuovere il reciproco sostegno “Self–helper” (auto aiuto).

L’associazione, fra l’altro:

  - organizza corsi di formazione per i familiari e le persone affette da diabete mellito, finalizzati alla autogestione della malattia, promuovendo la figura del “diabetico guida”;

  -  organizza un servizio di front–office aperto a tutta la popolazione;

  -  promuove iniziative culturali, ricreative e sportive;

  - collabora a progetti di ricerca scientifica, organizza incontri e convegni di aggiornamento scientifico;

  -  organizza e/o collabora alla programmazione di eventi e incontri centrati sulla prevenzione in collaborazione con le varie figure professionali operanti nel settore diabetologico;

  - sostiene gruppi di auto-mutuo-aiuto nell’ambito diabetologico.

----L’associazione si propone di:

  - divulgare la conoscenza della malattia in rapporto al diabete e alla sua prevenzione; di instaurare un legame fra i diabetici per uno scambio di esperienze ed un aiuto reciproco su come affrontare le implicazioni psicofisiche della malattia; di tenere informati i diabetici sugli sviluppi della terapia per ottenere indicazioni utili nei differenti stadi della malattia stessa e particolarmente nelle sue varie complicazioni collaterali;

  - assistere i soci dal punto di vista medico, sociale, professionale e familiare.

----Scopo dell’associazione è anche quello di erogare prestazioni con continuità al fine di contribuire alla prevenzione e alla rimozione di situazioni di bisogno della persona e della collettività

----L’associazione si avvale di ogni strumento utile al raggiungimento degli scopi sociali, ed in particolare, della collaborazione degli Enti pubblici e privati, anche attraverso la stipula di apposite convenzioni ai sensi dell’articolo 7 della Legge n. 266/1991 e successive modificazioni, e tramite la partecipazione a altre associazioni, società o enti aventi scopi analoghi o connessi ai propri.

----L’associazione potrà inoltre svolgere qualsiasi altra attività culturale o ricreativa e compiere ogni operazione economica o finanziaria, mobiliare o immobiliare purché operi per il raggiungimento dei propri fini istituzionali. In particolar modo, l’associazione nel divulgare e sostenere l’esercizio di attività sportive a scopo terapeutico, può aderire a manifestazioni e iniziative sportive organizzate a favore e con il contributo dei propri aderenti.

----Tutte le prestazioni fornite agli associati sono gratuite.

----L’associazione, per il conseguimento dello scopo sociale, si avvarrà, in modo determinante e prevalente, delle prestazioni personali, volontarie e gratuite dei propri aderenti.

----L’associazione potrà avvalersi delle prestazioni di lavoratori dipendenti o autonomi occorrenti a qualificare o specializzare le attività svolte e nei limiti necessari al loro funzionamento.

----Le prestazioni fornite dall’associazione saranno a beneficio della generalità della popolazione e non riservate esclusivamente agli associati.